Come guadagnarsi un appuntamento

Come guadagnarsi un appuntamento

Ho un’amica che ogni equinozio d’autunno si presenta con la stessa disperata richiesta: aiutami a trovare un partner.

Si presenta alla mia porta conscia della mia serie interminabile di sfortune sentimentali che solo dopo aver raggiunto il culmine del degrado hanno iniziato a prendere una piega meno tragica. La sua speranza è che io possa svelarle il mistico segreto di come sfuggire alla morsa della famigerata sfiga in amore.

Nonostante ormai anni di raccomandazioni pensate e sentite delle quali lei non ha fatto tesoro ma un sacco di immondizia, continua a ripresentarsi con lo stesso quesito. Non le ho mai direttamente chiesto perché scelga sempre me come sua life coach, ma mi sono permessa di supporre che tra il suo circolo sociale io sia la persona meno incline all’autolesionismo – nel senso astratto del termine.

Penso questo perché, malgrado le abbia comunicato in svariati modi di allontanarsi dallo stesso genere di uomo che le ha fatto collezionare le peggio sofferenze degli ultimi dieci anni (delle quali non si lamenta con me perché non valido la sua percezione unilaterale dei fatti), lei imperterrita si impegna solo ed esclusivamente a fare l’esatto opposto di ciò che io le raccomandi.

Le ho persino presentato un saggio con referenze puramente scientifiche dal titolo “Come uscire dal cerchio delle Malebolge e guadagnarsi l’accesso in Paradiso”. Non so se sia il problema sia stata la referenza a Dante che le ha suscitato traumi risalenti alla scuola superiore, fatto sta che ho la certezza che si sia fermata al paragrafo introduttivo, nonostante abbia giurato il contrario – il che spiega anche perché continua ad attirare lo stesso tipo di persone da decima bolgia.

Comunque, grazie a quel saggio, finalmente mi sono guadagnata il sacrosanto diritto di smettere di provare veementemente ad assisterla nel trovare un partner che non somigliasse poi così tanto ad un concorrente di Jersey Shore. A quel punto la rivelazione – lei non è in cerca di un partner, lei vuole solo un appuntamento.

Mi sono ritrovata così a riflettere su una strategia semplice, efficace e riciclabile per rimediarle un appuntamento. In questo modo, ho pensato, avrebbe smesso di ripresentarsi con la solita noiosa domanda alla fine di ogni estate e sarebbe andata dalle amiche designate alle rotture a lamentarsi dei suoi insuccessi amorosi.  

Ammetto che i miei sforzi siano stati meritevolmente ripagati. La mia amica si è guadagnata la sua serie di appuntamenti che l’aiutassero a superare le intemperie invernali; io mi sono portata a casa la pace dei sensi di non dovermi più scervellare inutilmente ad ogni cambio di stagione estiva.

Vi riporto di seguito l’approccio ideato per la mia amica. L’ho modificato nella speranza che voi siate più interessati a trovare un partner per una relazione stabile piuttosto che alla semplice avventura del dating.

Guadagnarsi un appuntamento – Fai il primo passo!

Vi è una quantità smisurata di individui paralizzati dall’idea di guadagnarsi un rifiuto piuttosto che un appuntamento esponendosi e chiedendo direttamente a qualcun altro di uscire.

Una ricerca in cui è stato chiesto agli assistenti (individui di attrattività media) di presentarsi separatamente ai partecipanti chiedendo di (A) uscire per un appuntamento quella sera o durante i giorni seguenti, (B) venire a casa loro quella sera o durante i giorni seguenti o (C) andare a letto con loro quella sera o durante i giorni seguenti.

Il 68% di uomini e il 43% di donne ha accettato l’appuntamento. Il 40% di uomini e il 21% di donne ha accettato di seguire gli assistenti al rispettivo appartamento. Infine, il 59% degli uomini ha accettato di avere del sesso occasionale, mentre nessuna donna si è mostrata d’accordo. Riguardo questo ultimo punto è da notare, però, che in un contesto diverso, un altro studio ha dimostrato che il 40% di donne ha accettato di avere sesso occasionale.

La ricerca in esame rivela anche che i partecipanti single hanno molte più probabilità di concordare un appuntamento. Inoltre, l’attrattiva diventa sempre più importante per le donne (ma non per gli uomini) man mano che l’intimità della richiesta cresce.

I risultati sono la conferma di uno studio classico che riportava su per giù le stesse percentuali. Quest’ultimo inoltre fa riflettere riguardo a due variabili importanti – la prima è che le richieste venivano formulate in maniera garbata, la seconda è che ci si trovava in un luogo pubblico considerato sicuro.

Cosa significano i numeri sopracitati? Che, secondo la scienza, c’è circa il 50% di probabilità di ricevere una risposta positiva alla richiesta di un appuntamento da parte di completi sconosciuti. Ciò significa che se vi è una conoscenza con la persona a cui si è interessati, le speranze possono addirittura aumentare.      

Come chiedere un appuntamento a qualcuno

Per riassumere il paragrafo precedente in maniera più pratica, ecco una breve lista di buone pratiche per guadagnarsi un appuntamento:

Fai la domanda – Tutto inizia con te che chiedi. Tutti hanno maggiori possibilità di ottenere ciò che vogliono se lo chiedono. Questo vale per tutti i sessi e gli orientamenti sessuali.

Trova qualcuno single – Le tue possibilità di successo sono migliori con qualcuno che non è accoppiato. Questo non vuol dire che non otterrai mai un sì da un individuo già coinvolto, ma le tue possibilità sono molto più basse. Quindi, tieni d’occhio i potenziali partner che sono disponibili e in cerca di amore.

Appari al meglio – Tutti gli studi sono stati eseguiti con assistenti di ricerca di media attrattiva. Quindi, non devi essere di bellezza statuaria per avere buoni risultati. Tuttavia, è importante apparire al meglio, soprattutto essere puliti e ben curati. Quindi, fai una doccia e appari sano e vibrante.

Educazione e calore – Invadente, grossolano, distaccato, bisognoso o inquietante non funziona. Neppure essere esigenti o comportarsi da “divi”. Sii semplicemente rilassato, sincero e genuino nella tua richiesta. Inoltre, non fa male chiedere in un luogo sicuro e confortevole. Ciò aumenta il comfort e la ricettività del tuo potenziale partner.

Crea conforto e sicurezza – La sicurezza fisica e sessuale è una preoccupazione primaria per chi considera il sesso. Assicurati di creare una situazione confortevole e calorosa. Rispetta lo spazio e i sentimenti di chi hai di fronte. In particolare, fai del tuo meglio per apparire attraente e fisicamente in salute.

Sii piacevole – Sia gli uomini che le donne accettano incontri sessuali con individui che trovano piacevoli. Questo non significa che devi uscire e leggere una dozzina di manuali di sesso (anche se un po’ di informazioni non guasterebbero). Inoltre, non significa vantarsi delle proprie imprese sessuali (che è di cattivo gusto). Significa essere nuovamente ricettivi, premurosi e preoccupati per i bisogni, i desideri, le emozioni e gli interessi del tuo partner.

Non hai il coraggio di chiedere un appuntamento? Metti un piede nella porta

Se l’essere timidi o introversi rappresenta un ostacolo insormontabile e trattiene dal chiedere direttamente un appuntamento, si può usare una tecnica che aiuti a formulare una richiesta indiretta.

Si chiama Foot-In-The-Door (piede nella porta), si tratta di portare qualcuno ad accettare una richiesta iniziale per farlo/a sentire più a suo agio con una richiesta più ampia e correlata. Funziona piuttosto bene in tutti i tipi di situazioni persuasive.

In pratica si tratta di formulare una piccola richiesta come “scusa il disturbo, posso sapere che ore sono?” oppure “non vorrei essere maleducato, ma hai per caso un accendino?”. Una volta ricevuta la risposta, a quel punto si può passare a una richiesta più importante, ad esempio “spero di non risultare sgarbato/a, ma ti andrebbe di prendere qualcosa da bere con me questo fine settimana?”.

Tra le variabili menzionate precedentemente, quindi trovarsi in un luogo pubblico e confortevole, rapportarsi a individui non già impegnati in una relazione romantica, apparire al meglio ed essere garbati nel formulare la richiesta, anche dare il tempo di programmare alla persona a cui si chiede un appuntamento è fondamentale. Quindi, invece di chiedere di uscire ad una persona nell’immediato, è buona pratica lasciare qualche tempo ad essa di pianificare ed includere un appuntamento con voi nei suoi progetti.

L’amore ai tempi del COVID – come gestire gli appuntamenti durante un periodo così fragile

Dato il periodo di quarantene e restrizioni che limitano i rapporti sociali, instaurare una connessione con qualcuno che possa trasformarsi in un appuntamento non è semplice.

Innumerevoli sono le conversazioni iniziate sui siti di incontri che non si sono mai convertite in niente di più che una breve chiacchierata.

Di seguito una lista di raccomandazioni per gestire gli appuntamenti durante questa pandemia da COVID-19:

Apprezza le connessioni virtuali – Pur sempre di connessioni si tratta. È vero, una relazione intrattenuta a livello virtuale non apporterà mai gli stessi benefici di un incontro avvenuto di persona, ma non per questo va scartata a priori. Sii paziente e datti il tempo di conoscere colei/colui che ha catturato la tua attenzione tramite conversazioni online. Molto probabilmente entrambi avete bisogno di stabilire un’intimità emotiva, lasciate che accada. Immaginare di poter uscire per un appuntamento una volta risanata la situazione aiuterà sicuramente il vostro umore e vi alleggerirà il peso di dover obbedire a restrizioni. Quel che accadrà una volta sarà possibile incontrarsi di persona è parte del futuro, che nessuno dei due può prevedere.

Usa la creatività – Non devi necessariamente attendere di poter andare al cinema o al ristorante per chiedere a qualcuno di uscire. Usa la creatività e proponi alla persona che ti interessa di svolgere un’attività diversa dal solito in totale sicurezza. Può trattarsi di organizzare una serata a tema virtuale, oppure una serata di giochi di società a distanza. Insomma, non lasciarti abbattere dalla difficoltà di una situazione inusuale, aggira l’ostacolo con la creatività!

Considera luoghi alternativi – Se hai la possibilità di incontrare persone all’aperto, allora non precluderti l’opportunità di conoscere qualcuno in circostanze a te insolite – magari non è tua abitudine approcciare persone al parco. Segui le raccomandazioni dei paragrafi precedenti: fatti coraggio e invita ad uscire la persona che ha catturato il tuo interesse con una domanda diretta, oppure con un’interazione più velata.

Accetta i limiti e sii compassionevole – Nonostante oggigiorno ci sia la possibilità di videochiamare qualcuno, instaurando così una relazione più profonda rispetto al solito messaggio, esso non va a sostituire la connessione che si stabilisce quando si passa del tempo insieme di persona. Accetta che l’interesse che provi per una persona che hai conosciuto online non si possa necessariamente trasformare in un vero e proprio appuntamento in futuro. Pratica la compassione e l’empatia e cerca di immedesimarti nei panni dell’altra persona: è un periodo complesso per tutti quanti.

In molti paesi le restrizioni dovute al COVID si sono ammorbidite nell’ultimo periodo e quindi qualcuno ha la possibilità di tornare a frequentare persone dopo un lungo isolamento:

Ripristina la sicurezza in te stesso/a – Nel caso in cui le difficoltà e l’isolamento dell’ultimo periodo ti abbiano portato ad un calo di autostima, prima di pensare che frequentare qualcuno sia la soluzione, prendi tempo. Nessun altro risolverà i tuoi conflitti interiori per te. Prima di tuffarti nella piscina del dating, dedicati ad attività che ti facciano stare bene e che ti aiutino a rilassarti e recuperare la fiducia in te stesso/a.

Prendi le cose con calma – Che tu abbia instaurato una relazione online con qualcuno durante la quarantena o che tu stia iniziando a conoscere persone nuove per la prima volta dopo molto tempo, non correre. Non buttarti in una relazione per paura di dover affrontare un altro periodo di restrizioni in solitudine o per “recuperare il tempo perso”. Considera la tua corrente situazione e assicurati di essere pronto/a per ricominciare a frequentare qualcuno. Prendi le misure e pratica l’onestà e il rispetto.

Metti la tua salute in primo piano – Non sentirti in obbligo di dover uscire con qualcuno se non ti senti sicuro/a e non costringere l’altra persona a fare qualcosa che non si senta. Affronta la conversazione con onestà, preoccupati di capire quale sia la posizione dell’altra persona riguardo la situazione corrente e sii trasparente riguardo le tue sensazioni.

Un’ultima parola per gli over 40 che affrontano gli appuntamenti

Rischiare e sperimentare quando si tratta di appuntamenti è molto più semplice tra i 20 e i 30 anni rispetto a quando si è toccata la soglia dei quarant’anni.

Questo non significa che rischio e sperimentazione non siano nemmeno da contemplare, ma vi sono sicuramente più variabili da tenere in conto.

Una persona a questo punto può avere alle spalle un matrimonio con dei figli, può avere costruito una vita molto indipendente e occupata. Insomma, le cose si fanno decisamente più complesse.

È bene non lanciarsi a capofitto tra le braccia di qualcuno arrivati a questo punto. Scegliere le persone che si frequenta ponderatamente è essenziale a qualsiasi età, ma lo è ancora di più man mano si acquisisce esperienza.

Arrivati a questo punto, si presuppone che uscire per un appuntamento celi l’intenzione di instaurare un rapporto duraturo. Per questo è importante assicurarsi che sia tu che la persona per cui hai interesse siate sulla stessa pagina o che, per iniziare, abbiate entrambi la voglia di intraprendere una conoscenza.

Fai attenzione a come ti relazioni con il sesso. Può essere che tu sia single da parecchio tempo e abbia molta voglia di instaurare una relazione fisica con qualcuno. Se vuoi guadagnarti un appuntamento con una persona della tua età, è molto probabile che questa non sia particolarmente interessata ad una avventura di una notte o ad accelerare la conoscenza. Preoccupati prima di fare sentire l’altro/a a proprio agio e conoscetevi a livello personale.

Sii trasparente riguardo la tua vita privata. Come già detto, le probabilità che a quest’età si inizi una frequentazione con l’intenzione di stabilire qualcosa di serio e duraturo sono molto alte. Per questo, è bene essere onesti riguardo alla propria situazione corrente e le aspettative per il futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.